Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, indagine avviata dopo la denuncia della prima donna sposata dall'uomo

REGOLARIZZA DUE MOGLI, SENEGALESE DENUNCIATO

Il 42enne accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina


TREVISO - Era riuscito a regolarizzare due mogli e a far arrivare in Italia i figli avuti con una terza sposa. Questo quanto hanno scoperto gli agenti dell'ufficio immigrazione della Questura di Treviso che hanno denunciato un “bigamo” per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Si tratta di un operaio senegalese di 42 anni, residente a San Biagio di Callalta, che tra il 2011 ed il 2013 ha convissuto, contemporaneamente, con ben due mogli. Dall'unione con la prima moglie, in Italia dal 2002 ma mai regolarizzata, sono nate due gemelline che ora hanno 10 anni. Nel 2010 il 42enne ha chiesto ed ottenuto dalla Questura di Treviso, attraverso il ricongiungimento famigliare, di poter far arrivare in Italia la sua seconda moglie, sposata nel 2010. Il “trucchetto” escogitato dal 42enne viene alla luce quando la prima moglie scopre dell'arrivo della seconda. L'indagine dell'ufficio immigrazione, piuttosto complessa, porta a scoprire che entrambi i matrimoni sono validi come confermato dal consolato. Oltre alla denuncia a carico dell'uomo l'ufficio immigrazione della Questura (nella foto la dirigente Elisabetta Serrao) ha deciso di non rinnovare il permesso di soggiorno, precedentemente concesso alla seconda moglie. Quest'ultima ha scelto di tornare in patria e probabilmente chiederà il divorzio. La prima moglie, irregolare, sarebbe anch'essa destinata all'espulsione ma ha chiesto al tribunale per i minori di Venezia, vista la giovane età dei figli, di poter restare in Italia.