Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, indagine avviata dopo la denuncia della prima donna sposata dall'uomo

REGOLARIZZA DUE MOGLI, SENEGALESE DENUNCIATO

Il 42enne accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina


TREVISO - Era riuscito a regolarizzare due mogli e a far arrivare in Italia i figli avuti con una terza sposa. Questo quanto hanno scoperto gli agenti dell'ufficio immigrazione della Questura di Treviso che hanno denunciato un “bigamo” per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Si tratta di un operaio senegalese di 42 anni, residente a San Biagio di Callalta, che tra il 2011 ed il 2013 ha convissuto, contemporaneamente, con ben due mogli. Dall'unione con la prima moglie, in Italia dal 2002 ma mai regolarizzata, sono nate due gemelline che ora hanno 10 anni. Nel 2010 il 42enne ha chiesto ed ottenuto dalla Questura di Treviso, attraverso il ricongiungimento famigliare, di poter far arrivare in Italia la sua seconda moglie, sposata nel 2010. Il “trucchetto” escogitato dal 42enne viene alla luce quando la prima moglie scopre dell'arrivo della seconda. L'indagine dell'ufficio immigrazione, piuttosto complessa, porta a scoprire che entrambi i matrimoni sono validi come confermato dal consolato. Oltre alla denuncia a carico dell'uomo l'ufficio immigrazione della Questura (nella foto la dirigente Elisabetta Serrao) ha deciso di non rinnovare il permesso di soggiorno, precedentemente concesso alla seconda moglie. Quest'ultima ha scelto di tornare in patria e probabilmente chiederà il divorzio. La prima moglie, irregolare, sarebbe anch'essa destinata all'espulsione ma ha chiesto al tribunale per i minori di Venezia, vista la giovane età dei figli, di poter restare in Italia.