Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Superlavoro per le ambulanze del Suem in tutta la Marca

GOCCETTO O SCHERZETTO: 25 RAGAZZINI IN OSPEDALE

Notte di Halloween con ubriacature e abuso di stupefacenti


TREVISO - Altro che dolcetto o scherzetto, zucche e travestimenti. Molti ragazzi trevigiani hanno approfittato della serata di Halloween per far festa con molti eccessi. E qualcuno di loro ha rischiato grosso. Sono stati oltre 25 i giovani, in alcuni casi giovanissimi, un po' ovunque nella Marca, che hanno dovuto ricorrere alle cure del Suem la scorsa notte, perchè ubriachi o a causa di malori dovuti all'uso di sostanze stupefacenti. Tra i casi più gravi, quello di un minorenne di Castelfranco che ha pensato bene di festeggiare scolandosi un'intera bottiglia di grappa, sottratta dalla dispensa di casa: una bravata che l'ha finire ad un passo dal coma etilico, scongiurato solo dal pronto intervento dei sanitari e da abbondanti dosi di soluzione fisiologica. Ma parecchi adolescenti hanno dovuto essere trasportati anche al Pronto soccorso degli ospedali di Montebelluna, Oderzo, Vittorio Veneto. A dare l'allarme amici o genitori, spaventati dalle condizioni in cui si erano ridotti i ragazzi, ma anche i gestori di bar e locali trovatisi di fronte a gruppi di ragazzi in preda agli effetti dell'alcol. Per loro, non solo in senso metaforico, una vera “notte delle streghe”.