Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il segretario provinciale Barbiero scrive ai palramentari di Marca

ALTRI 15 MILIONI DI EURO TAGLIATI A 57MILA PENSIONATI TREVIGIANI

L'allarme dello Spi Cgil per la nuova legge di Stabilità


TREVISO - Dopo aver messo le mani nelle tasche dei pensionati trevigiani per 60.474.000 euro tra il 2012 e il 2013, con i nuovi meccanismi di indicizzazione previsti dalla  Legge di Stabilità in discussione in Parlamento, il Governo mira a tagliare nei prossimi tre anni altri 15milioni di euro di pensioni. Ad elaborare il dato è lo Spi, il sindacato pensionati della Cgil di Treviso. Sono 57mila gli assegni che vanno dai 1.500 euro ai 3mila euro lordi annui, non rivalutati nel 2012 e nel 2013 e parzialmente rivalutati fino al 2016. Nell'arco dei cinque anni dall’entrata in vigore della nuova normativa sulle rivalutazioni, il sindacato ha stimato per la fascia di reddito più bassa (sopra i 1.500 euro lordi mensili) una perdita pari a 838 euro netti all’anno, mentre per la fascia superiore il taglio ammonta a 2.305 euro all’anno. “Ancora una volta – ha dichiarato il segretario generale dello Spi Cgil Paolino Barbiero – i pensionati vengono usati dal Governo come un bancomat”. Barbiero ha scritto una lettera in merito a tutti i parlamentari trevigiani ed annuncia una mobilitazione pubblica di tutte le organizzazioni dei pensionati.