Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, "Abbiamo venduto le nostre ville, affidati a lui oltre 400mila euro"

PROCESSO AL BROKER BUSSO: TRA LE VITTIME ANCHE IL PADRINO DELLA FIGLIA

In aula la terza udienza al 57enne moglianese: parlano le vittime


TREVISO - Terza udienza del processo al promotore finanziario Vitaliano Busso, il 59enne moglianese che venne arrestato dalla polizia svizzera nel febbraio del 2011 per una truffa di 2 milioni e 326 mila euro ai danni di quattro ignare famiglie a cui aveva proposto investimenti molto redditizi (con interessi anche del 15%) spacciandosi per dipendente dell'inesistente filiale BNL Swiss di Lugano e simulandone la buona riuscita con la redazione di falsi rendiconti periodici. Le trame dell'uomo vennero scoperte attraverso un'indagine della polizia locale di Treviso. Oggi in aula sono stati sentiti alcuni testimoni dell'accusa. "Era il mio compare, sono il padrino di cresima di sua figlia, mi fidavo ciecamente e gli ho dato i soldi e sono spariti - ha raccontato una delle vittime di Vitaliano Busso - io e mia moglie avevamo venduto le nostre due ville, ci siamo comprati un appartamentino e gli abbiamo affidato il resto, oltre 400 mila euro. Lui ci diceva di stare tranquilli che ci avrebbe pensato lui. E ci ha pensato proprio". La prossima udienza del processo è stata fissata il prossimo 11 giugno: in quell'occasione saranno sentiti i primi dieci testimoni della difesa sui 26 richiesti dai legali di Busso.