Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 19enne romeno era chiamato a rispondere del reato di omicidio colposo plurimo

SCHIANTO DI PAGNANO: DUMITRU HORJ HA PATTEGGIATO DUE ANNI

Il 7 luglio 2012 morirono due 20enni e due sorelle di 16 e 13 anni


ASOLO – (gp) Dumitru Horj, il 19enne romeno che si trovava alla guida dell'Alfa nella quale sono morti quattro suoi amici dopo essersi schiantata contro il muro di recinzione di Villa Filippin a Pagnano d'Asolo il 7 luglio 2012, ha patteggiato due anni di reclusione per omicidio colposo plurimo ottenendo la sospensione condizionale della pena. Un accordo con il pubblico ministero ammorbidito dal risarcimento danni già elargito ai parenti delle vittime. Nello schianto persero la vita Ovidin Ilie Azota, operaio di Casella d’Asolo di 23 anni, Marius Hantig, 21enne piastrellista di Villa d’Asolo, e le sorelle di 14 e 17 anni di Fonte Oana Maria e Alina Ramona Roman. Dumitru Horj, rimasto per mesi ricoverato in rianimazione all'ospedale San Valentino di Montebelluna lottando per giorni tra la vita e la morte, al momento del tragico incidente non aveva nel sangue la minima traccia di alcol o sostanze stupefacenti. Lo schianto, come confermato da una perizia tecnica, è stato causato dall'alta velocità associato, probabilmente, a un colpo di sonno del conducente. L'Alfa 159 con a bordo i cinque giovani, che proveniva da Castelcucco, aveva sbandato uscendo di strada in una curva a destra e schiantandosi contro il muro di recinzione di Villa Filippin.