Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 19enne romeno era chiamato a rispondere del reato di omicidio colposo plurimo

SCHIANTO DI PAGNANO: DUMITRU HORJ HA PATTEGGIATO DUE ANNI

Il 7 luglio 2012 morirono due 20enni e due sorelle di 16 e 13 anni


ASOLO – (gp) Dumitru Horj, il 19enne romeno che si trovava alla guida dell'Alfa nella quale sono morti quattro suoi amici dopo essersi schiantata contro il muro di recinzione di Villa Filippin a Pagnano d'Asolo il 7 luglio 2012, ha patteggiato due anni di reclusione per omicidio colposo plurimo ottenendo la sospensione condizionale della pena. Un accordo con il pubblico ministero ammorbidito dal risarcimento danni già elargito ai parenti delle vittime. Nello schianto persero la vita Ovidin Ilie Azota, operaio di Casella d’Asolo di 23 anni, Marius Hantig, 21enne piastrellista di Villa d’Asolo, e le sorelle di 14 e 17 anni di Fonte Oana Maria e Alina Ramona Roman. Dumitru Horj, rimasto per mesi ricoverato in rianimazione all'ospedale San Valentino di Montebelluna lottando per giorni tra la vita e la morte, al momento del tragico incidente non aveva nel sangue la minima traccia di alcol o sostanze stupefacenti. Lo schianto, come confermato da una perizia tecnica, è stato causato dall'alta velocità associato, probabilmente, a un colpo di sonno del conducente. L'Alfa 159 con a bordo i cinque giovani, che proveniva da Castelcucco, aveva sbandato uscendo di strada in una curva a destra e schiantandosi contro il muro di recinzione di Villa Filippin.