Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sotto accusa per lesioni aggravate dall'uso di un'arma un 25enne di Monigo

PICCHIA E CERCA DI ACCOLTELLARE LA COMPAGNA INCINTA: IN AULA

Lei ha scelto di rimettere la querela ma il reato è perseguibile d'ufficio


TREVISO – (gp) Prima le sferra un pugno in pieno volto, poi prende un coltello e cerca di colpirla. Soltanto i riflessi della vittima, al terzo mese di gravidanza, avrebbero evitato il peggio. Ma la remissione di querela da parte della donna, una 25enne trevigiana, non ha evitato il processo a carico del suo ex compagno, suo coetaneo residente a Monigo. Per le accuse di lesioni aggravate dall'uso dell'arma, dovrà presentarsi di fronte al giudice a ottobre del prossimo anno, giorno in cui il procedimento penale è stato rinviato su richiesta del suo legale, l'avvocato Giuseppe Muzzupappa. I fatti risalgono al 23 gennaio del 2011. La vita di coppia tra i due protagonisti non viaggiava in ottime acque da qualche tempo, nonostante la presenza di un figlio e un altro in arrivo. Al termine di una lite l'imputato, stando al capo d'imputazione, avrebbe colpito la compagna con un pugno mentre si trovava a letto. Poi avrebbe preso un coltello da cucina tentando di accoltellarla. Lei, per difendersi, sarebbe riuscita a bloccare il fendente col braccio e a mettersi in salvo, chiamando infine i carabinieri. Giunti nell'abitazione della coppia, i militari strinsero le manette ai polsi del 25enne. Convalidato l'arresto, venne poi messo agli arresti domiciliari. La donna, portata a termine la gavidanza, decise di non rimettere la querela nei confronti dell'ex, uscendo di scena da un eventuale processo. Che si terrà comunque in quanto è stata contestata l'aggravante dell'uso dell'arma, per cui il reato è diventato perseguibile d'ufficio.