Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Inflitti quattro anni e otto mesi a un ottantenne residente nel coneglianese

MOLESTA LA NIPOTE DI 15 ANNI: CONDANNATO IL NONNO-ORCO

Attenzioni morbose e palpeggiamenti taciuti per mesi dalla vittima


CONEGLIANO - (gp) Attenzioni morbose e palpeggiamenti spinti. Per mesi avrebbe molestato la nipote, all'epoca dei fatti appena 15enne. L'uomo, un ottantenne residente nel coneglianese, per quegli abusi è finito prima sotto inchiesta e poi a processo. Di fronte al gup Gioacchino Termini, ha chiesto e ottenuto di essere giudicato con rito abbreviato (ottenendo dunque lo sconto di un terzo della pena) rimediando una condanna a quattro anni e otto mesi di reclusione. L'anziano, nel corso delle indagini, aveva ammesso tutto chiedendo agli inquirenti di non tormentare ulteriormente la nipote. Un modo per evitare di far rivivere all'adolescente il dolore di quei momenti raccontandoli nuovamente nei particolari dopo averlo già fatto quando, assieme alla madre, andò a sporgere denuncia dai carabinieri. I primi approcci a sfondo sessuale sono iniziati nel febbraio del 2012. L'anziano, quando si è accorto che la sua nipotina stava diventando grande, ha iniziato a sviluppare un attrazione sessuale nei confronti della 15enne. Prima ha usato le parole per avvicinarla, poi le mani per toccarla. Attenzioni sempre più morbose, inizialmente taciute, che per mesi hanno tormentato la 15enne fino a quando ha deciso di raccontare tutto alla madre. Immediata è scattata la denuncia e l'inchiesta della magistratura. Un iter abbastanza rapido visto che l'anziano, messo di fronte alle proprie responsabilità, non ha negato nulla decidendo anche di farsi curare.