Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Inflitti quattro anni e otto mesi a un ottantenne residente nel coneglianese

MOLESTA LA NIPOTE DI 15 ANNI: CONDANNATO IL NONNO-ORCO

Attenzioni morbose e palpeggiamenti taciuti per mesi dalla vittima


CONEGLIANO - (gp) Attenzioni morbose e palpeggiamenti spinti. Per mesi avrebbe molestato la nipote, all'epoca dei fatti appena 15enne. L'uomo, un ottantenne residente nel coneglianese, per quegli abusi è finito prima sotto inchiesta e poi a processo. Di fronte al gup Gioacchino Termini, ha chiesto e ottenuto di essere giudicato con rito abbreviato (ottenendo dunque lo sconto di un terzo della pena) rimediando una condanna a quattro anni e otto mesi di reclusione. L'anziano, nel corso delle indagini, aveva ammesso tutto chiedendo agli inquirenti di non tormentare ulteriormente la nipote. Un modo per evitare di far rivivere all'adolescente il dolore di quei momenti raccontandoli nuovamente nei particolari dopo averlo già fatto quando, assieme alla madre, andò a sporgere denuncia dai carabinieri. I primi approcci a sfondo sessuale sono iniziati nel febbraio del 2012. L'anziano, quando si è accorto che la sua nipotina stava diventando grande, ha iniziato a sviluppare un attrazione sessuale nei confronti della 15enne. Prima ha usato le parole per avvicinarla, poi le mani per toccarla. Attenzioni sempre più morbose, inizialmente taciute, che per mesi hanno tormentato la 15enne fino a quando ha deciso di raccontare tutto alla madre. Immediata è scattata la denuncia e l'inchiesta della magistratura. Un iter abbastanza rapido visto che l'anziano, messo di fronte alle proprie responsabilità, non ha negato nulla decidendo anche di farsi curare.