Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ponzano, non si ferma all'alt per un controllo e cerca di seminare le "gazzelle"

BLOCCATO DOPO 40 KM DI FUGA, SI COMPLIMENTA CON I CARABINIERI

Folle inseguimento domenica sera, arrestato albanese 34enne


PONZANO - Rocambolesco inseguimento quello avvenuto domenica sera tra i carabinieri del nucleo radiomobile di Montebelluna e di Paese ed una Bmw 325 guidata da un albanese di 34 anni, Haxhiraj Mozi. Lo straniero, arrestato dai militari per resistenza a pubblico ufficiale e violazioni alla legge sull'immgrazione, è sfuggito, poco dopo le 21, ad un controllo di una pattuglia a Trevignano ed è poi scappato per circa 40 km tra i Comuni di Vedelago, Istrana e Ponzano. Il 34enne sarà fermato solamente a Ponzano grazie ad una manovra “a tenaglia” delle “gazzelle” dei carabinieri: il balcanico, costretto ad alzare bandiera bianca, si è perfino complimentato con il militare che era alla guida del mezzo che lo inseguiva. Ben presto spiegata anche la fuga ed il timore di un eventuale controllo: Haxhiraj Mozi era già stato espulso nel 2011 dal territorio nazionale, con il divieto di reingresso per dieci anni. Il documento di guida del balcanico inoltre, risulterà essere falso.

Galleria fotograficaGalleria fotografica