Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prefettura pronta a vigilare sul rispetto delle norme

PROTESTA DI ALCUNI TRASPORTATORI, LUNEDÌ TRAFFICO A RISCHIO NELLA MARCA

Le associazioni imprenditoriali trevigiane lanciano l'allarme


TREVISO - Lo sciopero nazionale dell'autotrasporto è stato revocato, ma nella Marca resta il timore che alcune organizzazioni possano comunque dar vita a proteste e blocchi stradali. A lanciare l'allarme sono Confartigianato, Cna e Unindustria: i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali, a cui fanno capo le principali unioni di autotrasportatori, hanno incontrato il prefetto per fare il punto della situazione. Unatras e Anita, le più rappresentative sigle del settore, infatti, hanno revocato i cinque giorni di fermo, dal 9 al 13 dicembre, dopo un incontro con il ministro dei Trasporti. Alcune organizzazioni, però, in particolare Aitras e altri gruppi vicini ai Cobas, non hanno giudicato sufficienti le garanzie espresse dal governo e minacciano di insistere nella mobilitazione. Secondo gli esponenti delle associazioni di categoria, anche in provincia di Treviso, c'è il rischio di manifestazioni e presidi lungo alcuni dei principali assi viari, con le comprensibili ripercussione sul traffico e la circolazione di merci e persone. La Prefettura ha ribadito la massima attenzione alla questione ed un pronto intervento in caso di violazione delle norme.