Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Refrontolo, scoperti poco dopo le 19 di lunedì, ora si trovano ai domiciliari

STAVANO SMONTANDO UNA CASERA: ARRESTATI PER FURTO DAI CARABINIERI

Due uomini di 39 e 40 anni stavano staccando finestre e pavimenti


REFRONTOLO - Stavano letteralmente depredando un'abitazione di Refrontolo, in via Costa Bavera, smontando infissi in alluminio e pavimenti in legno. E' andato male il tentativo di furto architettato da due uomini, un 40enne di Farra ed un 39enne di Pieve di Soligo. Entrambi, scoperti poco dopo le 19 di lunedì da una pattuglia dei carabinieri, sono stati arrestati per furto aggravato ed attualmente si trovano agli arresti domiciliari. I ladri stavano, come detto, smontando una casera caricando assi di legno e finestre su un carrello agganciato ad un'utilitaria. Il proprietario dell’immobile, invitato sul posto dai carabinieri, ha constatato il danno e formalizzato la denuncia; terminati gli accertamenti è stata restituita tutta la refurtiva, del valore di diverse centinaia di euro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica