Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo il pareggio nelle votazioni, Candura segretario per anzianità di militanza

SEGRETERIA DELLA LEGA DI TREVISO, CONTE RICONOSCE LA SCONFITTA

"Prevalse vecchie logiche, qualcuno non è stato sincero"


TREVISO - "Ringrazio i 39 militanti che mi hanno sostenuto, purtroppo non è bastato perché hanno vinto gli altri 39". Inizia con queste parole la lettera aperta ai militanti, con cui Mario Conte riconosce la vittoria di Massimo Candura, l'altro candidato in corsa per il ruolo di segretario della circoscrizione di Treviso della Lega Nord. Il presidente del coro Stella Alpina, consigliere comunale della Lista Genitilini, vicino all'ala maroniana del partito, era il grande favorito della vigilia, dopo che Riccardl Barbisan aveva rinunciato a candidarsi. Ma invece le votazioni avevano siglato la perfetta parità, 39 prefernze a testa, con l'outsider Massimo Candura, esponente dei lealisti. A questo punto, il regolamento assegna la segreteria proprio a Candura, in virtù della sua maggior anzianità di militanza nel Carroccio. Conte ora conferma di accettare il risultato e di non voler far ricorso, ma ammette la spaccatura del partito: "La mia volontà di ricompattare la circoscrizione di Treviso era reale e non di facciata ma hanno prevalso ancora vecchie logiche e regolamenti di conti interni che poco hanno a che vedere con la politica che ho nella mia testa e nel mio cuore. Il progetto di rinascita della circoscrizione si fondava su valori reali e concreti che però mi rendo conto essere distanti anni luce dagli ultimi fatti successi e dalle dichiarazioni lette nei giornali in questi giorni"

Oltre agli auguri di rito al neosegretario e alla promessa di rimanere a disposizione del movimento come consigliere comunale, Conte non rinuncia a qualche staffilata agli avversari: "Io ce l'ho messa tutta come sempre ma purtroppo non è bastato.

Grazie a tutti, anche a coloro che non sono stati totalmente sinceri con me, perché mi hanno aiutato a capire molte cose di me e di loro. Quindi ne esco rinforzato e di sicuro a testa alta". Infine i ringraziamenti al segretario uscente Enrico Chinellato "per il suo impegno in città" e all'amico Federico Caner "per aver comunque creduto in me e nel mio progetto".