Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mareno, al vaglio sanzioni anche per la corrispondenza ancora giacente in ufficio

REFERTO MEDICO IN RITARDO, SUL CASO ORA INDAGA L'AGCOM

Chiesti chiarimenti a Poste Italiane per scoprire le cause del disservizio


MARENO - L’AGCOM, l'autorità garante delle comunicazioni, indagherà sull’episodio della ritardata consegna da parte di Poste Italiane del referto di un test oncologico. Il referto, spedito dalla Ulss di Castelfranco Veneto il 19 dicembre 2013, era stato recapitato alla paziente soltanto il 19 gennaio 2014. Il disservizio è costato all’assistita un ritardo nell’inizio della chemioterapia. Il 22 gennaio, infatti, la Direzione Servizi Postali di AGCOM ha chiesto a Poste Italiane s.p.a., nell’ambito dell’attività di monitoraggio e vigilanza di propria competenza, di fornire ogni chiarimento e dettaglio utile ai fini di individuare le cause del grave disservizio presso l’ufficio postale di Mareno di Piave. Inoltre, la stessa Direzione ha immediatamente preso contatto con le Autorità competenti al fine di poter acquisire copia del verbale che è stato redatto dai carabinieri, perché da notizie di stampa emerge che, oltre all’invio postale contenente il referto, nell’ufficio postale sia stata rinvenuta una quantità notevole di posta in giacenza. L’Autorità valuterà se avviare una procedura sanzionatoria contro Poste Italiane per i disservizi e il disagio causato agli utenti. Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha ringraziato con una nota il commissario di AGCOM, il vicentino Antonio Preto, per la sensibilità manifestata nel voler fare chiarezza su un così grave caso di disservizio e per la sollecitudine con cui la segnalazione è stata inoltrata ai competenti uffici dell’Autorità ed evasa.