Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I giudici hanno inflitto 3 anni e 6 mesi a Valmir Gamshi, erano 4 in primo grado

ACCOLTELLAMENTO AL RIVER CAFÈ: PENA RIDIMENSIONATA IN APPELLO

Il 23enne era accusato di tentato omicidio e porto abusivo di armi


TREVISO – (gp) Pena ridotta in appello di sei mesi per l'accoltellamento al River Cafè. I giudici veneziani, accogliendo in parte la tesi difensiva dell'avvocato Pretty Gorza (non derubricando però il reato in lesioni gravissime), hanno condannato a tre anni e sei mesi (erano quattro in primo grado) Valmir Gamshi, il 23enne kossovaro finito alla sbarra per tentato omicidio e porto abusivo d'armi per aver accoltellato un coetaneo marocchino nella notte del 29 aprile scorso all'esterno del locale di viale della Repubblica. In attesa del deposito delle motivazioni, l'avvocato Gorza deciderà in seguito se ricorrere o meno in Cassazione. Valmir Gamshi, di fatto incensurato, era stato arrestato dalla Squadra Mobile di Treviso due giorni dopo l'episodio incriminato mentre stava cenando in una pizzeria di Meolo con due amici. Identificato quasi subito grazie all'aiuto delle telecamere del bar, stando alla ricostruzione degli agenti lo straniero avrebbe cercato di fuggire non tornando più nella sua abitazione di Casier. Il pestaggio finito nel sangue, secondo l'accusa, sarebbe nato da alcuni epiteti offensivi proferiti dal balcanico nei confronti della fidanzata del magrebino.