Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Settore già in difficoltà: metà delle camere vuote nella Marca

LA CRISI ELECTROLUX AFFONDA IL TURISMO CONEGLIANESE

Gli stabilimenti garantiscono migliaia di ospiti: rischio azzeramento


CONEGLIANO - La crisi dell'Electrolux rischia di avere pesanti ricadute sull'indotto, compreso un comparto particolare come il turismo. Fino alla metà degli anni '90 del secolo scorso, prima delle chiusura della Grande Impianti di Conegliano, gli stabilimenti trevigiani della multinazionale dell'elettrodomestico attiravano in media tra i 4 e i 5mila ospiti all'anno: dirigenti, tecnici, fornitori, compratori che pernottavano negli alberghi e mangiavano nei ristoranti di tutta l'area tra il Coneglianese e Porcia, dove ha sede l'altra grande fabbrica Electrolux. Ancor oggi i siti produttivo, pur ridimensionati, garantiscono poco meno del 5% dell'intero volume di presenze e di redditività del comparto alberghiero della zona. Una definitiva chiusura o una ridimensionamento a livelli minimi delle fabbriche, come quello che si prospetta in questi giorni, rischia di avere gravi ripercussioni sulle imprese locali del turismo, conferma Federico Capraro, presidente provinciale di Federalberghi. Ancor più in un momento in cui il turismo d'affari è già di per sé in sofferenza e l'intero settore trevigiano attraversa una fase di difficoltà: il calo della redditività si attesta intorno al 12% rispetto all'anno scorso e il tasso di occupazione delle camere rimane al di sotto del 50% per la maggioranza delle strutture.