Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

14 tracce ripercorrono il tema della solitudine e dell'esclusione

"IL VIANDANTE", L'ULTIMO ALBUM DI ALBERTO CANTONE

Sulla figura del poeta, l'omaggio al cantautore Piero Ciampi


TREVISO - Si chiama “Il viandante” l'ultimo lavoro di Alberto Cantone, terzo disco che segue a “C'era una sogno per cappello” (2008) e “Angeli e ribelli” (2005). Se, nello scorso album, il punto di vista era quello del folle, ora Alberto Cantone assume lo sguardo di chi, nella società di oggi, procede nel suo cammino senza riconoscersi nella società e nei suoi modelli: “E' un disco che fotografa l'anima del viandante che è dentro ciascuno di noi, non soltanto il viaggiatore, ma quella segreta anima che ci porta a sfuggire e ad allontanarci dal mondo, a ritagliarci i nostri spazi di solitudine, a riconoscere nel vagabondo i nostri stessi occhi.” - spiega lo stimato cantautore trevigiano, ospite nei nostri studi - “E' una metafora del presente in cui si perdono tanti punti di riferimento e tante certezze e in cui siamo tutti un po' viandanti, in particolare gli artisti e i poeti.” E proprio alla figura del poeta è dedicata la seconda parte dell'album, con un omaggio di Alberto Cantone al ricordo di Piero Ciampi, “uno dei cantautori che ha avuto un percorso di vita e artistico tra i più duri del nostro mondo di cantautori. Ma ho pensato a tutti i poeti che ricordiamo, e a cui eleviamo dei monumenti quando non sono più in vita, quando invece siamo stati anche noi a lastricare la loro strada di spine.”.