Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Inflitti cinque mesi a un militare di 47 anni per atti osceni in luogo pubblico

ESIBIZIONISTA AL NATATORIUM: VIA IL LAVORO DOPO LA CONDANNA

Tentò un approccio con una 38enne in vasca, abbassandosi il costume


TREVISO – (gp) Si era opposto a un decreto penale di condanna di 36 mila euro per professare la propria innocenza. Ma, con rito abbreviato, è stato giudicato colpevole e condannato a cinque mesi di reclusione (gli stessi del decreto penale) ottenendo la sospensione condizionale della pena. Ma quell'accusa di atti osceni in luogo pubblico costerà comunque il posto di lavoro al militare finito di fronte al giudice per aver mostrato le proprie parti intime a un'impiegata 38enne mentre si trovava alle piscine comunali di Treviso. La giustizia militare infatti, per reati a sfondo sessuale, non attende la condanna definitiva e basta quella in primo grado per disporre prima la sospensione (a stipendio zero) e poi il congedo (che scatterà con ogni probabilità a dicembre). Protagonista della vicenda un uomo di 47 anni reo secondo l'accusa di aver molestato la donna al Natatorium nell'aprile del 2012. La vittima, appoggiata a bordo vasca dopo una lunga nuotata, era stata avvicinata da un altro cliente: quella che sembrava una cordiale conversazione si sarebbe trasformata in pochi minuti in un altro tipo di approccio. L'uomo avrebbe toccato con il piede destro le gambe della donna che ha poi subito notato che il nuotatore aveva il costume slacciato e calato, lasciando ben poco all'immaginazione. La 38enne sarebbe così uscita dall'acqua lanciando l'allarme: la polizia giunse sul posto fermando il 47enne e portandolo in Questura per la formalizzazione della denuncia.