Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, centralini roventi malcontento e delusione, in provincia si sfila regolarmente

CARNEVALE SALTATO: NEGOZIANTI FURIOSI, SABATO NUOVO BLOCCO

Ascom: "Il clima avrebbe consentito un normalissimo svolgimento"


TREVISO - Centralini roventi, malcontento e delusione. Non poteva che trasformarsi nell’ennesima, amara, protesta, la reazione dei commercianti trevigiani all’indomani della notizia dello spostamento dei carri da martedi a sabato. Già ieri, la notizia, comunicata dall’Amministrazione comunale ai media, aveva raggiunto i vertici della Confcommercio trevigiana che avevano espresso contrarietà e dissenso in tutti i modi, invocando non solo il “precedente” dello scorso anno (con tanto di lettera firmata e richiesta ufficiale), evidentemente caduto nell’oblio degli uffici comunali, che, secondo l’Ascom, doveva essere considerato come un’ottima esperienza per non ripetere gli stessi errori quest’anno, ma le difficoltà oggettive di una categoria già in crisi alla quale viene ingiustamente sottratta una giornata significativa di lavoro in un momento clou per le vendite primaverili e la fine dei saldi. “Per i commercianti trevigiani”- affermano unanimi i vertici della Confcommercio- “si tratta del secondo sabato consecutivo di blocco, prima con la Treviso Marathon (il 2), ed ora con i carri. Viabilità bloccata, parcheggi out già dal giorno prima fino al giorno consecutivo, famiglie in festa e zero acquisti, questa è la traduzione concreta del Carnevale per il commercio, in barba all’annunciata condivisione e richiesta di cambiamento”. “Ancora una volta”- confermano all’Ascom-Confcommercio-“ è mancata la programmazione, è stato ignorato il lavoro dell’Associazione, quando bastava prevedere, fin dall’inizio, la domenica come piano B chiedendolo per tempo agli organizzatori. La rabbia dei commercianti è giusta e sacrosanta, visto e considerato che il clima meteorologico avrebbe consentito un normalissimo svolgimento della manifestazione, basta vedere Conegliano ed altri centri”.