Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 50enne di Oderzo rischiava fino a 12 anni di carcere: l'accusa è stata riqualificata

GRANATE E MUNIZIONI DA GUERRA IN CASA: CONDANNATO A OTTO MESI

Nel maggio 2012 il ritrovamento: 9 bombe, 16 cartucce e 4 bossoli


ODERZO – (gp) Nel maggio 2012 era stato scoperto con un arsenale di ordigni bellici e di munizioni di armi da guerra nascosti in casa. Rischiava da tre a dodici anni di carcere visto che quelle nove granate (alcune delle quali con spolette corrose),16 cartucce e 4 bossoli per moschetto erano stati prelevati dal greto del Piave e, secondo gli inquirenti, portati nella sua abitazione. Da qui l'accusa di raccolta di armi da guerra, che prevede appunto una pena più elevata delle semplice detenzione illegale. Grazie al suo legale, l'avvocato Daniele Panico, un 50enne di Oderzo è riuscito a dimostrare che quelle armi le aveva trovate nella casa che aveva avuto in eredità. A supporto di questa versione dei fatti, il racconto del custode della casa, chiamato ad avvalorare il racconto dell'imputato. Riqualificato dunque il reato, il giudice ha condannato il 50enne al minimo della pena (la condanna per detenzione illegale di armi da guerra va da dodici mesi a otto anni di carcere) riducendola per il rito abbreviato a otto mesi di reclusione. L'uomo, incensurato, ha anche usufruito della sospensione condizionale della pena.