Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un 50enne di Oderzo rischiava fino a 12 anni di carcere: l'accusa è stata riqualificata

GRANATE E MUNIZIONI DA GUERRA IN CASA: CONDANNATO A OTTO MESI

Nel maggio 2012 il ritrovamento: 9 bombe, 16 cartucce e 4 bossoli


ODERZO – (gp) Nel maggio 2012 era stato scoperto con un arsenale di ordigni bellici e di munizioni di armi da guerra nascosti in casa. Rischiava da tre a dodici anni di carcere visto che quelle nove granate (alcune delle quali con spolette corrose),16 cartucce e 4 bossoli per moschetto erano stati prelevati dal greto del Piave e, secondo gli inquirenti, portati nella sua abitazione. Da qui l'accusa di raccolta di armi da guerra, che prevede appunto una pena più elevata delle semplice detenzione illegale. Grazie al suo legale, l'avvocato Daniele Panico, un 50enne di Oderzo è riuscito a dimostrare che quelle armi le aveva trovate nella casa che aveva avuto in eredità. A supporto di questa versione dei fatti, il racconto del custode della casa, chiamato ad avvalorare il racconto dell'imputato. Riqualificato dunque il reato, il giudice ha condannato il 50enne al minimo della pena (la condanna per detenzione illegale di armi da guerra va da dodici mesi a otto anni di carcere) riducendola per il rito abbreviato a otto mesi di reclusione. L'uomo, incensurato, ha anche usufruito della sospensione condizionale della pena.