Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO La paura e la fame negli anni dolorosi della guerra

"IL CIELO NERO COME DI NOTTE E BRANDELLI DI CORPI OVUNQUE"

I ricordi del bombardamento degli ospiti di Casa Marani


TREVISO - Due elementi accomunano gran parte dei racconti: il cielo nero "come fosse notte o come un temporale" per il fumo degli incendi. E i cadaveri: dilaniati dagli scoppi, abbandonati lungo le strade, ammassati in lunghissime file dentro alle chiese in attesa di essere sepolti, per mancanza di bare e di tombe. Immagini crude, impresse in modo indelebile nella memoria di chi allora era ragazzo o poco più di un adolescente e ancora vive a 70 anni di distanza. In occasione del 70° anniversario del bombardamento del 7 aprile 1944, il più tragico subito da Treviso, abbiamo raccolto i ricordi di alcuni ospiti dell'istituto "Casa Marani" di Villorba, che quell'avvenimento l'hanno visutto in prima persona. Frammenti di quel "Venerdì di passione", ma anche degli altrettanto drammatici anni della seconda guerra mondiale, tra famiglie sfollate, fame, regolamenti di conti tra fascisti e partigiani, ma anche affetti, speranza per il futuro e, oggi, la consapevolezza di essere riusciti a superare anche i momenti più tragici.

 

La redazione di Radio Veneto Uno ringrazia per la disponibilità e la preziosa collaborazione, oltre agli intervistati, il presidente Sergio Novello e tutto il personale dell'istituto "Casa Marani".