Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 30enne di Crotone scarcerato dopo l'interrogatorio: tornerà in Francia a lavorare

"SONO INNAMORATO, MI DISPIACE E NON LO FARÒ PIÙ": TORNA LIBERO

L'uomo è accusato di stalking nei confronti dell'ex fidanzata brasiliana


TREVISO – (gp) Era tornato a Treviso per cercare di riavvicinare l'ex fidanzata, una brasiliana di 30 anni, e ora non solo non potrà più rimettere piede nella Marca, ma tornerà a lavorare in Francia dov'è dipendente di un'azienda che si occupa di allestimenti per navi da crociera. Il giudice Angelo Mascolo, convalidando l'arresto del 30enne originario di Crotone finito in manette per stalking e resistenza a pubblico ufficiale, ha accolto le richieste dell'avvocato Giuseppe Muzzupappa, difensore dell'uomo, disponendo la scarcerazione del 30enne e il divieto di dimora a Treviso. “Sono innamorato, chiedo scusa per quello che ho fatto ma mi dispiace e non lo farò più”: queste in sintesi le frasi pronunciate dall'uomo nel corso dell'interrogatorio di convalida dell'arresto. Parole che hanno spinto il giudice ad allontanare il 30enne dalla Marca avvisandolo che se darà seguito a quanto commesso venerdì scorso finirà di nuovo in manette. L'uomo infatti, nel tentativo di ricucire il rapporto che lo legava alla sudamericana, aveva deciso di seguirla per le vie di Treviso, minacciandola pesantemente e terrorizzandola. La donna sarebbe riuscita a fuggire per il cento storico e avrebbe trovato rifugio solo entrando nella la caserma dei carabinieri di via Cornarotta. Il 30enne però sarebbe entrato a sua volta in caserma rifiutandosi di farsi identificare dai militari. Dopo la denuncia presentata dalla ex compagna, il 30enne venne così tratto in arresto e rinchiuso nella casa circondariale di Santa Bona per stalking e di resistenza a pubblico ufficiale.