Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 30enne di Crotone scarcerato dopo l'interrogatorio: tornerà in Francia a lavorare

"SONO INNAMORATO, MI DISPIACE E NON LO FARÒ PIÙ": TORNA LIBERO

L'uomo è accusato di stalking nei confronti dell'ex fidanzata brasiliana


TREVISO – (gp) Era tornato a Treviso per cercare di riavvicinare l'ex fidanzata, una brasiliana di 30 anni, e ora non solo non potrà più rimettere piede nella Marca, ma tornerà a lavorare in Francia dov'è dipendente di un'azienda che si occupa di allestimenti per navi da crociera. Il giudice Angelo Mascolo, convalidando l'arresto del 30enne originario di Crotone finito in manette per stalking e resistenza a pubblico ufficiale, ha accolto le richieste dell'avvocato Giuseppe Muzzupappa, difensore dell'uomo, disponendo la scarcerazione del 30enne e il divieto di dimora a Treviso. “Sono innamorato, chiedo scusa per quello che ho fatto ma mi dispiace e non lo farò più”: queste in sintesi le frasi pronunciate dall'uomo nel corso dell'interrogatorio di convalida dell'arresto. Parole che hanno spinto il giudice ad allontanare il 30enne dalla Marca avvisandolo che se darà seguito a quanto commesso venerdì scorso finirà di nuovo in manette. L'uomo infatti, nel tentativo di ricucire il rapporto che lo legava alla sudamericana, aveva deciso di seguirla per le vie di Treviso, minacciandola pesantemente e terrorizzandola. La donna sarebbe riuscita a fuggire per il cento storico e avrebbe trovato rifugio solo entrando nella la caserma dei carabinieri di via Cornarotta. Il 30enne però sarebbe entrato a sua volta in caserma rifiutandosi di farsi identificare dai militari. Dopo la denuncia presentata dalla ex compagna, il 30enne venne così tratto in arresto e rinchiuso nella casa circondariale di Santa Bona per stalking e di resistenza a pubblico ufficiale.