Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, agenti costretti a turni massacranti, senza riposo e possibilità di mangiare

VIOLAZIONI CONTRATTUALI, IL COISP DENUNCIA IL QUESTORE

La prima udienza al tribunale del lavoro è stata rinviata


TREVISO - Il sindacato di polizia Coisp ha denunciato al Tribunale del Lavoro il Questore di Treviso, Tommaso Cacciapaglia: alla base ci sarebbero una decina di violazioni contrattuali. La prima udienza, prevista giovedì, è stata rinviata. Secondo gli agenti il numero uno della Questura avrebbe imposto orari lavorativi irregolari, spesso non permettendo ai poliziotti di riposare o mangiare, “sbalzati da un servizio all'altro -si legge in una nota del sindacato firmata da Berardino Cordone- o a cercare di tamponare l'attività di uffici messi in secondo piano”.