Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I fatti contestati la notte di San Valentino lungo il Terraglio a Preganziol

LUCCIOLA RAPINATA PER VENDETTA: DUE ANNI A UN 35ENNE DI BREDA

Vittima dell'agguato una prostituta romena di appena 20 anni


PREGANZIOL - (gp) Venne rapinata per vendetta da un cliente che aveva rifiutato. L'autore materiale del colpo non è stato però identificato, ma di fronte al giudice è finito il complice. Rispetto alla richiesta di condanna a tre anni e otto mesi formulata dal pm Gabriella Cama, il gup Silvio Maras ha inflitto due anni di reclusione a un 35enne albanese di Breda di Piave, concedendogli la sospensione condizionale della pena. I fatti contestati risalgono alla notte di San Valentino. Era da poco passata la mezzanotte quando un'auto si fermò lungo il Terraglio. Al volante un ragazzo sui 30 anni voleva appartarsi con una lucciola romena di 20. Lei però si rifiutò di salire sulla vettura dicendo che accettava soltanto clienti italiani. Lui, risentito per quel rifiutò, avrebbe messo in atto il proprio piano. Contattato un amico (il 35enne albanese) gli chiese di appartarsi con la lucciola. Contrattata la prestazione sessuale, cercarono un posto per consumare. A prestazione terminata, dai sedili posteriori spuntò il 30enne respinto in precedenza che rapinò la giovane: un bottino composto da 90 euro in contanti, un orologio e il telefonino. La ventenne venne scaricata dall'auto e i due sparirono nel buio. Ma non avevano fatto i conti con la tenacia della giovane, che riuscì a ricordarsi il numero di targa e il modello dell'auto, facendo così arrestare il cliente e spedendolo a processo.