Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/204: TERZO "RITORNO" PER TIGER WOODS

Al Genesis Open non passa il taglio, vince Bubba Watson


TREVISO - È il terzo riscontro alla ripresa di Tiger Woods, forse il decisivo, dopo la lunga assenza seguita ai due interventi chirurgici. Il Genesis Open, torneo del PGA Tour, si disputa sul percorso del Riviera CC, a Pacific Palisades in California. Lo ha combattuto undici volte senza mai...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, in mattinata aveva rischiato di allagare l'abitazione del vicino di casa

RUBA UNA BICI: INSEGUITO, MALMENA IL PROPRIETARIO

Polizia interviene per fermare un marocchino 31enne in via Capodistria


TREVISO - Ha aperto tutti i rubinetti di casa, si è seduto sopra un comodino ed è rimasto li, immobile, fissando una foto che raffigurava La Mecca. L'episodio, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì alle 14 in un condominio tra via Santa Bona vecchia e via Capodistria, ha visto come protagonista un marocchino 31enne. A rendersi conto di quanto stava avvenendo all'interno dell'ppartamento dello straniero è stato un vicino di casa, la cui abitazione era stata in parte invasa dall'acqua. Sul posto sono giunti sia i vigili del fuoco che le volanti della polizia che sono entrati in casa ed hanno trovato il 31enne ancora in contemplazione del quadro. Il magrebino è stato protagonista, alcune ore dopo, di un altro episodio che ha visto nuovamente l'intervento della polizia. Il 31enne ha rubato una bicicletta, lasciata di fronte alla moschea di via Pisa: il proprietario, un macedone di 16 anni, si è messo all'inseguimento del ladro in auto, con altri amici. Quando il gruppetto è riuscito a convincere il magrebino a fermarsi , questi si è letteralmente scatenato. Nella furia ha mandato in frantumi, con un pugno, il parabrezza di un'auto, spostato cassonetti e aggredito i giovani che, vista la malparata, hanno deciso di chiamare la polizia. Gli agenti hanno rintracciato il nordafricano all'interno della sua abitazione con la mano ancora tumefatta. Lui ha cercato di giustificarsi, inutilmente, dicendo di essere stato morso da un cane rabbioso. Il 31enne, avviato al trattamento sanitario obbligatorio, è stato denunciato per rapina impropria.