Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ricerca Confartigianato: "Il 60% guarda ai giovani, ma è frenata dalle procedure"

AZIENDE ARTIGIANE PRONTE AD ASSUMERE 1.500 ADDETTI IN 6 MESI

Una su tre fatica a trovare le fidure professionali adeguate


TREVISO - Nei prossimi sei mesi le imprese artigiane della Marca puntano ad assumere oltre 1.500 nuovi addetti. Inserimenti, che se concretizzati, genererebbero un incremento dell'occupazione del settore di circa cinque punti percentuali.
C'è, però, una difficoltà: quasi un terzo delle aziende sottolinea la scarsità di figure professionali adatte alle proprie esigenze. E la percentuale sale oltre il 60% se si considerano le ditte che in concreto hanno avviato una ricerca di personale nell'ultimo anno. Le ragioni sono svariate, come spiega Sergio Maset, direttore di Idea Tolomeo, società che ha curato uno studio in materia commissionato dalla Confartigianato della Marca.
La categoria più ricercata è quella degli operai generici (670-750), ma è consistente anche la richiesta di operai specializzati (550-630) e di tecnici (120-135). Più di sei ditte su dieci sono disponibili ad assumere un lavoratore alla prima esperienza e altrettante ospiterebbero un giovane in stage. E tra le misure per incentivare incrementi di personale, le imprese mettono al primo posto la semplificazione delle normative e delle procedure sul lavoro, ancor prima della riduzione del costo dei contratti per i neo assunti o di una maggiore flessibilità nei rapporti a termine. Proprio alle novità della legislazione del mercato del lavoro e delle rinnovate tipologie contrattuali, Confartigianato della Marca dedica il convegno “Cambiare si può, cambiare si deve”. L'associazione ha avviato anche un progetto per far espletare a disoccupati e cassaintegrati l'obbligatoria formazione sulla sicurezza ed altre materie, in modo tale da sgravare le imprese da questi adempimenti e favorire ancor più le assunzioni, come spiega il presidente provinciale Renzo Sartori.