Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esposizioni a Santa Caterina, sostenute da un pool di imprenditori

LE GRANDI MOSTRE DI GOLDIN PRONTE A TORNARE A TREVISO

Il Comune ad un passo da riportare in cittą le rassegne del critico


TREVISO - Le grandi mostre firmate Marco Goldin potrebbero tornare a Treviso. Il comune da alcuni mesi ha allacciato contatti con il critico d'arte e la trattativa è ormai in fase avanzata: a rivelarlo il sindaco Giovanni Manildo. La firma dell'accordo, dunque, potrebbe essere presto formalizzata. Alle spalle ci sarebbe un pool di imprenditori, pronto a sponsorizzare l'evento. L'amministrazione comunale metterebbe a disposizione il complessso museale di Santa Caterina non ancora definito, al momento, il tema dell'esposizione, anche se si punta ad organizzare un rassegna già entro il 2015. Goldin, con la sua società Linea d'ombra, si era affermato come uno dei principali organizzatori culturali d'Italia, proprio con il ciclo di rassegne dedicate agli Impressionisti, curate a Ca' dei Carraresi nei primi anni Duemila: mostre che avevano attirato in città centinaia di migliaia di visitatori, con numeri mai più ripetuti ed ancor oggi rimpianti. Dopo la rottura con Fondazione Cassamarca, il critico ha lavorato in svariate altre città italiane, da Brescia a Torino, a Verona e Vicenza: tra i suoi ultimi successi, l'esposizione della "Ragazza dall'orecchino di perla" ed altri capolavori della pittura olandese, promossa a Bologna e conclusasi a fine maggio con l'ennesimo record di presenze. Proprio il contratto stipulato con il comune felsineo rappresenterebbe il principale scoglio al ritorno nella natia Marca, ma sono allo studio soluzioni per superare eventuali restrizioni legali.