Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Assalto in via Trento e Trieste, porta sfondata: la vicina di pianerotto interviene

TENTANO FURTO IN UN CONDOMINIO MESSI IN FUGA DA UNA RESIDENTE

Blitz di volanti e squadra mobile: in cella due georgiani di 30 e 32 anni


TREVISO - Messi in fuga da una residente e catturati grazie ad un blitz congiunto di squadra mobile e volanti della polizia. Si è concluso in una cella del carcere di Santa Bona il "tour ladresco" di due cittadini georgiani, il 32enne Tadeusz Rafael Sisy ed il 30enne Irakli Shamugia. I due stranieri sono finiti nella rete di controlli predisposti in queste settimane da parte della Questura di Treviso che prevede anche l'utilizzo di agenti in borghese a presidiare il centro storico e l'immediata periferia, non immune dai furti in queste prime settimane d'estate. Ad insospettire una pattuglia, ieri verso le 10.30, era stata una Citroen C3 che era stata vista più volte, in varie zone residenziali della città. La vettura era stata posteggiata a pochi passi da un condominio al civico 19 di viale Trento e Trieste: dal portone sono stati visti uscire due uomini che sono saliti di corsa a bordo del mezzo, tentando di dileguarsi. L'auto in fuga verrà bloccata poco dopo da una volante mentre gli investigatori della squadra mobile sono entrati nel condominio ed hanno accertato quanto era successo. I ladri avevano letteralmente forato la porta d'ingresso di un appartamento ed erano ormai pronti a razziarlo di quanto si trovava all'interno. Una residente però, insospettita dai rumori, è uscita sul pianerottolo ed ha sorpreso i ladri in flagrante. "Chi siete? Cosa fate qui?": ha urlato la donna. I malviventi, fermati dalle volanti della polizia, erano in possesso di una patente falsa e di vari attrezzi da scasso. Ora dovranno rispondere di tentato furto aggravato, porto di chiavi alterate e grimaldelli, danneggiamento e possesso di documenti falsi e guida senza patenti. Gli investigatori sospettano che i due georgiani possano essere stati autori di altri colpi nella Marca; altri avvistamenti dei ladri risulterebbero inoltre in altre province venete. Le parole del dirigente della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti.