Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Commercianti senza bidoni: "Situazione dovuta alla cialtroneria dell'amministrazione"

CANER SULLA DIFFERENZIATA: "UNO SPETTACOLO DESOLANTE"

Il capogruppo in Regione: "Treviso, un ecocentro a cielo aperto"


TREVISO - “Il dilettantismo dell’Amministrazione Manildo sta trasformando Treviso in un ecocentro a cielo aperto. Se la nuova differenziata porta a porta ha creato problemi in periferia, in città è un’autentica tragicommedia. Che farebbe ridere se non facesse piangere, e se non avesse come vittime decine di esercenti e residenti in palazzi senza garage. Che spettacolo desolante… ma era così difficile prevedere delle isole ecologiche con chiavetta, come a Bolzano e in ogni città civile?”. Il capogruppo leghista in Regione, Federico Caner, raccoglie le segnalazioni di alcuni commercianti del centro storico, cui non sono stati consegnati i bidoncini o che si ritrovano a doverli lasciare in strada. “Una situazione paradossale, dovuta a cialtroneria e impreparazione di questa Amministrazione. Ad alcuni non sono stati consegnati i bidoni, e Contarina ha addirittura invitato ad andarseli a prendere; intanto le immondizie dove le gettano? Altri non sanno dove lasciare questi enormi cassonetti, perché le disposizioni sanitarie vietano di ricoverarli in negozio. E così li lasciano in strada magari per l’intero weekend, dando vita a un immenso ecocentro a cielo aperto, maleodorante e disgustoso in una città turistica che in estate si vive anche la sera”. “La differenziata spinta è cosa giustissima, e l’amministrazione precedente infatti la stava avviando dopo averla deliberata – conclude Caner -. Ma la gestione Manildo è del tutto improvvisata. Altro che risolvere la questione dopo l’estate o, come dice il vicesindaco Grigoletto, limitarsi a valutare e sguinzagliare i vigili contro gli ecofurbi. La situazione di questi 120 residenti e commercianti del centro va risolta subito, adesso. Manildo, bravissimo a pontificare di PaTreVe e smart city, faccia l’unica cosa urgente possibile: ordini dei bidoni con chiavetta esteticamente accettabili e risolva il disagio di un centro storico che non si può trasformare in una discarica”.