Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Badoere, dopo aver passato la notte lungo il Sile, ieri ha chiamato la sorella

RITROVATA SANA E SALVA LA DONNA SCOMPARSA

Maurizia Gobbo, 58 anni, si era allontanata di casa venerdì sera


BADOERE - Si era allontanata da casa senza farvi più rientro. Maurizia Gobbo, 58 anni, residente a Badoere, era scomparsa venerdì sera attorno alle 21, ed è stata ritrovata sana e salva nel pomeriggio di ieri sull'argine del Sile. Le ricerche della donna, che da tempo soffrirebbe di crisi depressive, sono partite ieri mattina, dopo la denuncia di scomparsa fatta dal fratello ai carabinieri di Istrana. L'operazione ha mobilitato i militari dell'arma di Istrana e Castelfranco, la protezione civile di Morgano, il coordinamento cinofilo veneto e il gruppo Penelope. Le ricerche si sono concentrate attorno all'area indicata dal segnale telefonico. La donna, che aveva con sé il cellulare, non ha mai risposto alle continue chiamate. Quando, nel pomeriggio di ieri, ha visto l'elicottero dei carabinieri di Treviso, ha chiamato la sorella per chiedere se stavano cercando lei.
Portata al Ca' Foncello di Treviso, la donna avrebbe raccontato di aver risalito il Sile e di aver dormito lungo l'argine.