Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Povegliano, sul posto i carabinieri, ferito un albanese, fermato Antonio Dalla Cia

LITE AL BAR: SFONDA LA VETRINA CON L'AUTO E INVESTE IL RIVALE

L'episodio al bar "Cantina Espagnola" di via Borgo San Daniele


POVEGLIANO - Scene da far west nel pomeriggio a Povegliano all'esterno del bar "Cantina Espagnola", in via Borgo San Daniele. Protagonisti due avventori del locale, un cittadino albanese ed un residente della zona, Antonio Dalla Cia, 50enne: i due si trovavano a bere qualcosa insieme e forse, a causa dell'alcool e del caldo, è nata una litigata per motivi futili. Ai due, dopo essersi insultati più volte, sono letteralmente saltati i nervi. Uscendo con le rispettive auto dal parcheggio del bar si sono scontrati: se il balcanico, terrorizzato, ha alzato bandiera bianca non così il poveglianese. Questi, alla guida di un Freelander, se n'è andato in direzione di via Roma, è tornato, e a tutta velocità ha travolto tavolini, sedie e quindi la vetrina del locale, investendo lo straniero che stava cercando disperatamente rifugio all'interno ed un altro avventore. Antonio Dalla Cia, completamente fuori di sé, ha poi dato sfogo alla sua rabbia anche all'interno del bar distruggendo a pugni e calci tutto cisì che gli si parava di fronte. Sul posto sono intervenuti i paramedici del Suem118 che hanno soccorso l'albanese, rimasto a terra privo di senti. I carabinieri hanno invece provveduto, anche grazie all'intervento del sindaco di Povegliano, Rino Manzan (“Mi fido solo del sindaco”: diceva l'uomo afferrandogli il braccio) e di un altro ragazzo straniero, a calmare gli animi di Antonio Dalla Cia che è stato poi trasportato in caserma dai carabinieri. I danni da lui provocati in questa sua incredibile scorribanda sono ingentissimi, svariate decine di migliaia di euro.