Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Mi aspettavo che gli organizzatori del festival si dissociassero"

L'ASSESSORE MANFIO CONTRO PELÙ: "COME PUÒ DARCI DEI FASCISTI?"

Il cantante, a Treviso per l'Home, aveva accusato l'amminstrazione


TREVISO - Le dichiarazioni di Piero Pelù non le sono proprio piaciute. Così l'assessore al sociale del comune di Treviso, Liana Manfio passa al contrattacco: “Non mi pare che un cantante, su un palco davanti a migliaia di persone, possa permettersi di fare certe valutazioni sulla città che lo ospita e su un'amministrazione che non conosce”.
Cosa è successo?
Venerdì scorso, Pelù è venuto a Treviso per un duetto nell'ambito dell'Home Festival, insieme a Marky Ramone, dello storico gruppo punk dei Ramones. Parlando con i giornalisti, prima della sua esibizione, il rocker fiorentino, fondatore dei Litfiba, non aveva risparmiato critiche al suo concittadino Renzi, con cui Pelù si è spesso scontrato. E a chi gli spiegava come anche Treviso sia ora governata da un sindaco e da un'amministrazione molto vicina al presidente del consiglio, ha replicato beffardo. “Allora vuol dire che dopo vent'anni di Lega, ora è arrivato il vero fascismo”.
Una provocazione di cui l'assessore Manfio si è detta “molto infastidita”.
Nè l'esponente della giunta ha gradito il silenzio in proposito degli organizzatori della kermesse di cui il cantante era ospite. “Mi sarei aspettata – ha rincarato la Manfio – che quantomeno si dissociassero da queste affermazioni, vista anche la collaborazione che il Comune ha dato al festival”.