Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO Arrivati oggi a Treviso 47 eritrei: 39 andranno alle "Marconi" di via Pasubio

PROFUGHI, CARITAS PUNGE SINDACI E POLITICI: "IN SEI MESI MAI VISTI"

In prima linea don Davide Schiavon: "Nessuno si è mai fatto avanti"


TREVISO - "In sei mesi da quando si è aperta questa emergenza non ho mai visto sindaci o politici, nessuno si è mai fatto vedere nelle strutture, nessuno ha mosso un dito: forse sono troppo presi dalle loro cose": è un attacco chiaro e diretto quello scagliato dal presidente della Caritas di Treviso, don Davide Schiavon, nei confronti delle istituzioni sul caso profughi. "Veniamo accusati di avere uno sguardo attento soprattutto ai profughi, ma tutti gli italiani che vengono da noi dalla mattina alla sera, dove li mettiamo?": rincara la dose don Davide, in prima linea, in questi giorni, con quella che è diventata una vera e propria emergenza. In mattinata intanto, presso la Questura, sono giunti altri 47 profughi, tutti eritrei, per essere fotosegnalati ed identificati. Tra questi 10 saranno portati in strutture di accoglienza di Vittorio Veneto mentre 38 troveranno alloggio presso le scuole elementari ex "Marconi di via Pasubio" a Treviso: i precedenti ospiti, quasi tutte le famiglie siriane che facevano parte dei gruppo di 92 profughi giunti a Treviso martedì, sono infatti già ripartiti alla volta di Milano, lasciando lo spazio necessario ai nuovi arrivati.

Galleria fotograficaGalleria fotografica