Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'evento organizzato dai giovani del Fondo ambiente italiano

VILLA MARGHERITA SVELA PER LA PRIMA VOLTA I SUOI TESORI

Sabato apertura straordinaria dell'edificio chiuso da un anno


TREVISO - "Fai un giro in villa" apre per la prima volta Villa Margherita al pubblico. Residenza privata fino alla prima guerra mondiale; poi divenuta di proprietà pubblica, negli anni in uso all'Usl, all'Esercito e ai Carabinieri; infine, quando l'anno scorso anche l'Arma ha traslocato, tornata al Comune e da allora rimasta chiusa, la villa alle porte di Treviso è sempre di fatto rimata inaccessibile.
Sabato 27 la possibilità di visitarla, con l'accompagnamento di guide, grazie al gruppo giovani della delegazione di Treviso del Fondo ambiente italiano, nell'ambito della rassegna 16-30 del Comune: “Abbiamo messo insieme una cosa semplice, come una visita guidata, con una complessa, come aprire un edificio chiuso”, sottolinea uno dei referenti, Andrea Cagnin. Dalle 9 alle 13 (con ingresso ogni mezz'ora circa, l'ultimo alle 12.40) si potranno visitare sette stanze del piano nobile e il salotto al piano terra, poi trasformato in circolo ufficiali. Abiti del XVIII e del XIX secolo e foto d'epoca permetteranno di fare un confronto tra passato e presente. Già chiuse, invece, le prenotazioni per l'appendice serale (dalle 20 alle 23.30), in cui i visitatori saranno anche allietati da musiche a cura di Giulia Vazzoler e verranno letti anche brani di un diario inedito di un ospite della villa, fornito dalla Fondazione Mazzotti. Ma sarà l'occasione anche per scoprire alcune curiosità: ad esempio, che il parco (ripulito per l'evento dalla cooperativa Alternativa) rappresenta il primo giardino all'inglese realizzato in Italia. L'apertura riporta d'attualità il tema della valorizzazione dell'edificio e di tutte le ville venete, come hanno ribadito il direttore dell'Istituto Ville Venete, Carlo Canato, e il presidente dell'Associazione Ville Venete, Alberto Passi. L'ingresso, da via Sant'Artemio, sarà con offerta libera (per non rovinare i pavimenti, le signore sono pregate di non indossare scarpe coi tacchi). E il Fai già punta a far sì che non resti un'apertura isolata.