Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Malviventi sorpresi dai proprietari sono fuggiti con oro, preziosi, rolex e denaro

RAPINA IN VILLA A VOLPAGO NEL MIRINO LA FAMIGLIA GIUSTI

Ad agire tre banditi stranieri: bottino di decine di migliaia di euro


VOLPAGO - (NC) Rapina in villa nella notte a Volpago del Montello. Presa di mira l'abitazione di Selva, in via Canale, di proprietà della famiglia "Giusti", storica azienda vitivinicola della zona. Ad agire tre banditi originari dell'est Europa, armati di cacciaviti che sono stati sorpresi e affrontati dai proprietari, Ermenegildo Giusti, 60 anni, e dalla moglie Maria Vittoria. I coniugi sono stati svegliati di soprassalto mentre si trovavano a letto, verso l'1.30, da alcuni rumori che provenivano dal pianterreno: quando sono scesi si sono trovati faccia a faccia con i malviventi che li hanno intimati, minacciandoli con i cacciaviti, di restare immobili mentre loro facevano razzia all'interno dell'abitazione. Il bottino della rapina, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, è ingentissimo: da un primo calcolo sono stati sottratti 100 mila dollari canadesi, 50 mila euro e 15 Rolex da collezione tenuti nella cassaforte oltre ad altri preziosi. I malviventi sono poi scappati attraverso le strade limitrofi, quasi tutte sterrate: la villa si trova infatti nel bel mezzo della campagna di Selva, tra terreni agricoli e filari. Ermenegildo Giusti (nella foto a sinistra del governatore Luca Zaia), che trascorre per lavoro diverso tempo in Canada, era tornato in Italia da circa un mese e nell'affrontare i banditi è stato ferito ad un braccio. Secondo una prima ipotesi investigativa la banda, qualche minuto prima di entrare nella villa, avrebbe disattivato il sistema d'allarme; probabilmente i malviventi che hanno agito senza guanti e non travisati, pensavano che i proprietari fossero assenti come di consueto. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Montebelluna. I coniugi, Ermenegildo e Maria Vittoria, non hanno voluto rilasciare nessuna dichiarazione come pure il fratello Fanio che gestisce la tenuta di famiglia a Bavaria di Nervesa. La vicina di casa, da noi interpellata, non si sarebbe resa conto di nulla ma ricorda come non si sia trattato del primo episodio avvenuto nella zona negli ultimi tempi.