Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La polizia ha vietato lo svolgimento del "Degrado party" previsto per questa sera

FESTA "FREE DRINK" NEL CASALE DI CAMPAGNA, SCATTA LA DIFFIDA

Gli organizzatori sono quattro studenti delle superiori, tre minorenni


TREVISO - Un ingresso di 15 euro, musica tutta la notte e libero accesso al bar. Era stata pensata come una festa privata, ma aveva tutti i caratteri di un evento pubblico. Tutti, tranne le autorizzazioni e le garanzie di pubblica sicurezza. Per questo quattro studenti delle superiori, tre dei quali minorenni, sono stati diffidati dalla polizia di Treviso. I ragazzi, ignari di contravvenire la legge, avevano organizzato la festa in un casale isolato della campagna di Roncade conosciuto come “Casa del Cosmo”. Avevano affittato il luogo per questo sabato sera, probabilmente senza nessun contratto regolare, e poi pubblicizzato l'evento su facebook. Grazie al passaparola tra studenti, la festa, chiamata “Overload Free Drink - Degrado Party Vol. 4”, aveva quasi raggiunto i 600 partecipanti. Visti le modalità di promozione generalizzata e il carattere imprenditoriale della festa, nonchè il rischio per gli stessi giovani partecipanti di abusare oltre i limiti di alcool o altre sostanze, la questura è intervenuta vietandone lo svolgimento. La segnalazione è arrivata da uno studente che, sotto la spinta dei genitori, ha espresso i suoi dubbi sul carattere legale della festa. I giovani organizzatori sono stati convocati in questura, tra ieri e oggi, per la notifica della diffida, ma poiché l'evento è stato annullato, non rischiano sanzioni. “Bisogna prevenire - sottolinea il dirigente della polizia amministrativa, Ciro Pellone. Feste del genere possono essere pericolose e devono essere fatte solo in locali pubblici.”