Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caerano, giovedì scorso aveva tentato una rapina in farmacia ma era poi fuggito

"TI DARÒ LA MAGLIA DELL'INTER": RIESCE A SPILLARGLI 5MILA EURO

Arrestato dai carabinieri per circonvenzione di incapace un 42enne


CAERANO - Spillava denaro ad un 41enne, dipendente di una cooperativa sociale di Caerano con un lieve deficit intellettivo, con il pretesto di dover saldare un debito e la promessa che in cambio di questo favore avrebbe ricevuto la maglietta e altri gadget della sua squadra del cuore, l'Inter. In questo modo un 42enne era riuscito, nell'arco degli ultimi due anni, ad ottenere dalla sua vittima circa 5mila euro, denaro poi sperperato in alcool e gioco d'azzardo. L'uomo, disoccupato, è stato arrestato sabato scorso dai carabinieri di Montebelluna (nella foto il comandante Eleonora Spadati) per circonvenzione di incapace ed ora si trova agli arresti domiciliari. La vittima aveva conosciuto il 42enne due anni or sono presso la cooperativa sociale dove attualmente lavora. Le sue richieste di denaro, riferiscono gli investigatori, erano diventate sempre più pressanti negli ultimi mesi: a rendersene conto sono stati i genitori del 41enne che hanno segnalato ai carabinieri quanto stava avvenendo. Il figlio infatti percepisce un piccolo stipendio di 300 euro al mese, troppo pochi per le richieste del 42enne. Sabato pomeriggio, nel corso dell'ennesima consegna di soldi sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato l'uomo. Lo scorso 9 settembre il malvivente si era pure reso protagonista di un tentativo di rapina: era stato visto nei pressi di una farmacia di Caerano, travisato con sciarpa e berretto e con in mano un coltello, ma si era dileguato prima ancora di tentare il colpo.