Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pronostico rispettato, troppa la differenza in campo fra le due formazioni

PRO 12 O CHAMPIONS POCO CAMBIA: LEONI TRAVOLTI DAGLI OSPREYS

Cinque mete dei gallesi (due di Evans), di Nitoglia quella dei Leoni


SWANSEA - Niente da fare per il Benetton nell'esordio in Champions Cupa Swansea sul campo dei fortissimi Ospreys. Dopo il 44-13 della prima partita di Pro 12 il risultato è stato quasi analogo. Troppo netta la differenza fra le due squadre. I primi punti dell'incontro arrivano al 6' con un facile calcio piazzato per il piede di Biggar, che poi può ripetersi anche al 9', dopo un "tenuto" di Ludovico Nitoglia, e al 14' dopo un fuorigioco di Enrico Bacchin. La prima meta arriva invece dopo il primo quarto di gara. Treviso soffre in mischia, Webb attacca veloce per Matavesi, una serie di passaggi, tra cui probabilmente anche uno in avanti del mediano di mischia per il capitano Alun Wyn Jones, palla nuovamente fuori per Biggar che apre vicino ad Hassler. L'ala si inserisce nel corridoio giusto esterno a Jayden Hayward e segna la meta del 16-0, grazie alla trasformazione di Biggar. Dopo non aver fischiato il passaggio in avanti in precedenza, il francese Gauzere - non alla prima direzione poco felice con i biancoverdi - ne ravvisa uno millimetrico o quasi di Joe Carlisle per Ludovico Nitoglia praticamente lanciato in meta. Poco dopo il Benetton perde per infortunio capitan Antonio Pavanello, alla cinquantesima presenza in Coppa Europa, e anche il sostituto Marco Fuser, che rimedia un cartellino giallo. Dalla rimessa laterale successiva al calcio di punizione, gli Ospreys arrivano vicini alla meta con Baker, ma tuttavia a segnare è subito dopo il mediano di mischia Webb, lesto ad approfittare del lento riposizionamento delle guardie. Per il numero 9, uno degli osservati speciali di giornata, è la sesta marcatura pesante in sette incontri ufficiali ad inizio stagione. Si va così al riposo sul risultato di 23-0.

Pessimo l'inizio del secondo tempo, con il cartellino giallo rimediato da Salesi Manu, subentrato all'evanescente Rupert Harden e che ricade nell'errore già visto alla prima di Guinness PRO12 sempre a Swansea. Dalla punizione successiva, rimessa laterale, maul, palla aperta al largo e meta di Evans, tenuto inizialmente alto, ma bravo comunque a girarsi e schiacciare oltre la linea. Inevitabile pensare ad un arrivo rapido del punto di bonus per i padroni di casa che immancabilmente si presenta qualche minuto più tardi con il break trovato dal numero 8 Baker. Il terza linea è costretto ad uscire per un colpo alla testa poco dopo e il gioco si interrompe per alcuni minuti per consentire i soccorsi. Non si ferma, invece, la voglia di segnare degli Ospreys, ancora con Evans, splendidamente servito alla chiusa da Webb. A fare notizia è ormai quasi più l'unico errore di Biggar nella trasformazione, che rovina la sua media e porta il risultato sul 42-0. A cinque minuti dalla fine il mediano di mischia di riserva Roberts realizza la sesta meta, che però viene annullata per una precedente ostruzione di Bearman su Marco Barbini. Nel finale, una palla di recupero viene presa da Ludovico Nitoglia che può volare indisturbato in meta. Joe Carlisle trasforma e l'incontro finisce 42-7.


OSPREYS-BENETTON 42-7

OSPREYS: Evans; Hassler, Bishop, Matavesi (st 14' Davies), Walker; Biggar, Webb (st 24' Roberts); Baker (st 18' Bearman), Lewis (st 24' Tipuric), King; A.W. Jones (st 18' Bernardo), Peers; Arhip (st 17' Jarvis), Baldwin (st 18' Otten), Smith (st 17' D. Jones). All. Tandy.

BENETTON TREVISO: Hayward; Esposito (st 14' Campagnaro), Morisi, Bacchin, Nitoglia; Carlisle, Lucchese (st 20' Gori); Minto (st 29' Barbini), Zanni, Favaro; Vallejos (st 14' Swanepoel), Pavanello (pt 26' Fuser); Harden (st 1' Manu), Anae (st 1' Giazzon), Zanusso (st 24' Acosta). All. Casellato.

ARBITRO: Gauzere della Federazione Francese.

MARCATORI: pt 6', 9', 14' Biggar p.; 22' Hassler meta tr. Biggar; 34' Webb meta tr. Biggar; st 7' Evans meta tr. Biggar; 14' Baker meta tr. Biggar; 22' Evans meta; 38' Nitoglia meta tr. Carlisle.
NOTE: pt 23-0; spettatori: 7625; Heineken man of the match: Dan Biggar (Ospreys); cartellino giallo a: Fuser (pt 33'), Manu (st 6'); calciatori: Ospreys 7/8 (Biggar 7/8), Benetton Treviso 1/1 (Carlisle 1/1); punti in classifica: Ospreys 5, Benetton Treviso 0.

Nell'altra partita del girone Racing Metro Parigi-Northampton Saints 20-11

Classifica:

Ospreys 5, Racing Metro 4, Northampton Saints e Benetton 0

Prossimo turno:

25/10 Northampton Saints-Ospreys
26/10 ore 18.15 Benetton-Racing Metro