Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

De' Longhi stasera alle 18 contro Latina in una gara molto difficile

TVB TORNA AL PALAVERDE PER DIFENDERE IL SUO PRIMATO

Pillastrini: "Per noi sarà dura", diretta su Veneto Uno


TREVISO - Dopo due trasferte di fila, la De' Longhi torna al Palaverde per affrontare la Benacquista Latina, stasera alle 18. Treviso è imbattuta da sola dopo 5 turni ed i suoi tifosi le hanno riservato una spettacolare coreografia. Ma il match sarà duro, come conferma Stefano Pillastrini. "Latina è la squadra più forte tra quelle che abbiamo incontrato finora, ha due terminali designati, Mike Nardi e Austin, poi giocatori che conoscono benissimo la categoria come Banti, Cantone, Santiolamazza e compagnia, dovremo limitarli e giocare con intelligenza. Il primato in classifica imbattuti è una bella carica per la squadra, ci fa lavorare bene e il morale è bello alto, ma ci rende anche un bersaglio visibile, nel mirino di tutte le avversarie che moltiplicheranno gli sforzi per battere la capolista. Questo deve essere uno stimolo in più per fare sempre meglio. Non mi aspettavo sinceramente di essere già a questo punto, sia come risultati che come compattezza di squadra, devo dire bravi ai ragazzi per il lavoro svolto finora che ci ha portato fino a qui. Ma non dimentichiamoci che dobbiamo migliorare ancora tanto, i margini sono ampi e lo dimostrano le tante partite vinte soffrendo, quindi credo che ci sia ancora molto spazio per lavorare ed alzare il nostro livello. La strada è quella giusta, con questa grande coesione che è sotto gli occhi di tutti e questa voglia di migliorarsi sia come singoli che come squadra cercheremo di crescere ancora parecchio."

Diretta su Veneto Uno