Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per interruzione di pubblico servizio un 70enne residente a Paese

BACCHETTA I VIGILI, FINISCE SOTTO ACCUSA MA VIENE ASSOLTO IN AULA

La vicenda, che ha del paradossale, risale al 23 agosto 2011


PAESE – (gp) Aveva preso due multe con l'autovelox nel giro di qualche settimana, e quando ha visto gli agenti della polizia locale appostati a Paese aveva pensato bene di bacchettarli vedendoli chiacchierare invece di controllare i veicoli di passaggio. Un atteggiamento giudicato “molesto e provocatorio” dai vigili i quali lo hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio. Gli agenti infatti hanno sostenuto che quel colloquio senza motivo li aveva costretti a sospendere il servizio di controllo dalle 9.56 alle 10.10 del 23 agosto 2011. L'uomo, un 70enne residente a Paese, per quei fatti è finito a processo sostenendo la propria innocenza fino all'ultimo. Difeso dall'avvocato Andrea Zambon, il 70enne è stato alla fine assolto dal giudice Leonardo Bianco perchè il fatto non sussiste. Il pm aveva invece ipotizzato una condanna a 40 giorni di arresto, poi convertibile in pena pecuniaria.