Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Altivole, era rientrato dalla Romani per passare le feste con amici trevigiani

TORNA NELLA MARCA PER NATALE, ARRESTATO IN ALBERGO

Imprenditore pesarese deve scontare 6 anni e mezzo per bancarotta


ALTIVOLE - Era ritornato in Italia per trascorrere il Natale in compagnia di alcuni amici trevigiani. Le feste, invece, le passerà in cella, dove dovrà restare per altri sei anni e sei mesi. Un imprenditore, R. F., 49 anni, originario di Pesaro, tra il 2000 e il 2014 è stato implicato in bancarotta fraudolenta ed altri reati legati ad attività commerciali, commessi per lo più nella provincia di Teramo. Da diversi anni, l'uomo si era trasferito in Romania: nei giorni scorsi, però, era rientrato in patria ed aveva preso alloggio in un albergo di Altivole, per festeggiare il Natale insieme ad alcuni conoscenti del posto. Probabilmente confidava che nessuno risalisse a lui e alle condanne a suo carico, nel frattempo passate in giudicato. Il suo nome, invece, non è sfuggito agli agenti della Questura, impegnati nel consueto controllo degli ospiti registrati negli hotel. E così i poliziotti hanno bussato alla camera dell'imprenditore ex fuggitivo e l'hanno accompagnato al carcere di Santa Bona dove dovrà scontare il residuo della pena.