Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Paura venerdì sera, banditi fermati dalla polizia nei pressi della stazione

PESTATO E RAPINATO IN VIA ROMA, ARRESTATI DUE MAROCCHINI

Minacciato con i cocci di una bottiglia, preso a pugni e testate al volto


TREVISO - (NC) Aggredito e poi preso a calci, pugni e testate da due malviventi che lo hanno rapinato del proprio giubbotto, con all'interno due telefoni cellulari, 40 euro, documenti e chiavi di casa. Teatro dell'episodio di violenza, avvenuto venerdì sera poco prima di mezzanotte, è ancora una volta via Roma a Treviso. Vittima della rapina un marocchino di 20 anni che ha riportato un grave trauma facciale, la frattura del setto nasale e varie ferite lacero contuse: per lui, trasportato presso il pronto soccorso del Ca' Foncello, sono trenta i giorni di prognosi. Ad aggredirlo sono stati due connazionali, entrambi pregiudicati, di 25 e 30 anni: attualmente si trovano rinchiusi nel carcere di Santa Bona e devono rispondere di rapina aggravata in concorso e lesioni aggravate. A scovarli, nascosti in un convoglio del deposito ferroviario di via Dandolo mentre si stavano già spartendo il bottino del colpo, sono stati gli agenti delle volanti della polizia. A dare l'allarme al 113 è stato un tassista che ha soccorso il ferito. I poliziotti hanno raccolto la testimonianza della vittima e di alcune persone che si trovavano nella zona. Particolarmente violento lo scontro tra il 20enne ed i due connazionali, avvenuto nei pressi della "Sfera" dello scultore Simon Benetton. La vittima della rapina aveva incrociato i malviventi già mezz'ora prima dell'aggressione, mentre si stava recando in direzione del centro storico. Al suo ritorno in zona di via Roma è scattata la violenza. Il 20enne è stato prima colpito con un pugno al volto, poi con il coperchio metallico di un bidone dei rifiuti ed infine con una testata al naso. Uno dei banditi è rimasto anch'esso ferito nella collutazione: ha riportato una frattura al costato guaribile in 25 giorni di prognosi. Al culmine della zuffa uno degli stranieri ha pure afferrato una bottiglia rotta e con questa ha minacciato il 20enne: i cocci di vetro saranno trovati nelle tasche del malvivente durante la perquisizione. Il commento del dirigente della Digos di Treviso, Gianfabrizio Moschini.

Galleria fotograficaGalleria fotografica