Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

David Borelli: "Preoccupato per le conseguenze sulle pmi"

EMISSIONI DI CO2, VOTERÀ SOLO UNA COMMISSIONE DELL'EUROPARLAMENTO

Respinta la proposta dell'M5S di un parere più allargato


BRUXELLES - Il Sistema europeo di scambio di quote di emissione (European Union Emissions Trading Scheme - EU ETS) è il principale strumento adottato dall’Unione Europea, in attuazione del Protocollo di Kyoto, per ridurre le emissioni di gas ad effetto serra nei settori energivori, ovvero i settori industriali caratterizzati da maggiori emissioni. Oggi si è votato proprio sul rapporto Tajani relativo alla revisione dello Schema Europeo per le Emissioni di CO2 a fini industriali (ossia l'ETS, appunto). Il Movimento 5 Stelle ha proposto che anche la Commissione Industria, Ricerca ed Energia esprimesse un parere consultivo su un tema che riguarda direttamente il mondo delle aziende energivore e delle pmi. A seguito dell'esito sfavorevole di tale votazione, David Borrelli, membro della commissione Industria commenta: “Abbiamo lavorato a lungo in Commissione Industria, Ricerca ed Energia per trovare un compromesso equilibrato, ma la nostra linea non è passata per pochissimi voti. La Commissione di cui faccio parte, dunque, non potrà esprimere pareri in merito alla proposta di riforma del sistema ETS, e sarà la sola Commissione Ambiente a votare il testo dell’esecutivo comunitario, prima di dare la parola alla plenaria di Strasburgo. Il voto di oggi avrebbe potuto assumere sviluppi importanti perché con grande sforzo il Movimento 5 Stelle era riuscito a far dialogare industria e ambiente, due mondi che troppo spesso sono agli antipodi. Speriamo che adesso il lavoro della Commissione Ambiente porti a un compromesso altrettanto equilibrato e che soprattutto tenga conto anche delle prerogative delle aziende energivore e delle pmi del nostro territorio".