Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO La vittima è Aldo Gualtieri, 39 anni, alla base del delitto motivi passionali

POSSAGNO: UCCISO DALLA EX CONVIVENTE E DAL SUO FIDANZATO

Arrestati per omicidio Lucia Lo Gatto, Manuel Palazzo, di 40 e 27 anni


POSSAGNO - Risolto in meno di 24 ore il giallo del cadavere carbonizzato e con il cranio fracassato che è stato ritrovato a Possagno, nel primo pomeriggio di giovedì lungo una mulattiera dietro al tempio del Canova. I resti umani, scoperti da due boscaioli, sono di Aldo Gualtieri, 39enne originario di Lamezia Terme e residente a Romano d'Ezzelino, in via Isonzo. I carabinieri hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per omicidio volontario ed occultamento di cadavere Lucia Lo Gatto, 40enne, anche lei di Lamezia ed ex convivente del 39enne, e Manuel Palazzo, 27enne, attuale fidanzato della donna e vicino di casa della coppia. Ora i due si trovano in carcere rispettivamente a Venezia e Treviso. Sabato sera la 40enne ed il giovane, dopo l'omicidio, si erano disfati del cadavere dell'uomo, morto probabilmente nel corso di una lite, lasciandolo appunto a Possagno. Nel loro piano criminale però qualcosa è andato storto: l'auto con cui avevano raggiunto il tempio canoviano, una Golf, ha avuto un guasto e i due hanno così dovuto attendere il mattino seguente per potersi allontanare. Ad incastrarli è stata la testimonianza del meccanico di Possagno, Giorgio Rigo, a cui si erano rivolti per riparare il guasto. Alla base del delitto ci sarebbero motivi passionali: tra Lucia Lo Gatto e Manuel Palazzo intercorreva infatti una relazione, ostacolata però dall'ex fidanzato con cui aveva messo al mondo due figli piccoli. Sabato sera lo scontro tra il 39enne e il giovane amante della compagna è degenerato in tragedia, nella palazzina di via Isonzo in cui i tre vivevano: sarà l'autopsia a stabilire le cause della morte di Aldo Gualtieri.
Aldo GualtieriManuel PalazzoLucia Lo Gatto











Il cadavere è stato trovato con profonde coltellate all'addome e con il cranio fracassato: il coltello utilizzato dai killer è stato trovato a pochi passi dal corpo. Per ora i due amanti sono rimasti in silenzio di fronte agli investigatori. Le due figlie piccole di Aldo Gualtieri e di Lucia Lo Gatto, entrambi conosciuti dalle forze dell'ordine e seguiti dai servizi sociali del Comune di Romano, sono state affidate ad una struttura protetta del vicentino. Lucia Lo Gatto e Manuel Palazzo compariranno di fronte al giudice per le indagine preliminari domenica mattina. Sul caso stamani è intervenuto il Procuratore capo della Repubblica, Michele Dalla Costa.