Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, Si offriva di accompagnare i giovani in auto, poi li palpeggiava

ADESCATI CON LA PROMESSA DI UN POSTO IN SQUADRA: POI SCATTAVANO LE MOLESTIE

I racconti dei baby calciatori incastrano un 40enne di Loreggia


CASTELFRANCO - Per adescare i baby calciatori li invitava a venire a giocare nella squadra di calcio giovanile di cui era accompagnatore e si offriva spesso di accompagnarli al campo in auto. Durante il tragitto gli approcci espliciti: prima gli accarezzamenti alle gambe, poi direttamente ai genitali, dicendo alle vittima “Come sta tuo fratello?”, riferendosi all'organo sessuale del giovane di turno. Emergono nuovi inquitanti dettagli dall'indagine svolta dai carabinieri di Castelfranco, coordinati dal comandante Salvatore Gibilisco, che ha portato alla denuncia di un 40enne di Loreggia, accompagnatore della società calcistica della Castellana, per violenza sessuale. Una decina le vittime accertate: tra queste anche un giovanissimo vicino di casa, la cui testimonianza ha dato il via all'indagine, ed un secondo baby-calciatore, anche lui adescato con l'offerta di un posto in squadra. All'epoca dei fatti un calciatore della società, all'epoca 24enne, avrebbe ricevuto un prestito di 2mila euro dal 40enne: gli investigatori stanno cercando di far luce anche su questo strano scambio di denaro.