Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rumori simili a esplosioni avvertiti tra Vittorio Veneto e Pieve di Soligo

INCUBO BOATI IN PEDEMONTANA, SAREBBE STATO UN "CACCIA"

Evacuate per precauzione due scuole elementari a Mel e a Sedico


VITTORIO VENETO – (gp) Torna l'incubo boati in Pedemontana. Un rumore sordo, molto simile a un'esplosione, ha messo in allarme tutta l'area tra Vittorio Veneto e Pieve di Soligo facendo tremare, come hanno riferito alcuni cittadini, finestre e arredi delle case.

Anche in Valbelluna è stato sentito distintamente il boato (a cui ne sarebbe seguito un secondo anchese si tratterebbe soltanto di un'eco) tanto che per precauzione sono state fatte evacuare due scuole elementari a Mel e a Sedico. Sono state però migliaia le persone che si sono riversate in strada. Il timore è che i boati possano avere delle conseguenze in merito alla stabilità dei terreni di tutta la zona, recentemente considerata dalla Regione Veneto come “area a rischio”.

Sono state decine e decine le chiamate arrivate al centralino dei vigili del fuoco ma al momento, oltre a non esserci stati danni di alcun tipo, non si conoscono le cause dei boati. Scartata subito l'ipotesi terremoto (l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia non ha infatti registrato alcuna scossa) l'attenzione delle forze dell'ordine allertate dai residenti si sta concentrando su una probabile esercitazione di alcuni caccia militari che, sorvolando la zona, avrebbero oltrepassato il muro del suono provocando i boati.