Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rumori simili a esplosioni avvertiti tra Vittorio Veneto e Pieve di Soligo

INCUBO BOATI IN PEDEMONTANA, SAREBBE STATO UN "CACCIA"

Evacuate per precauzione due scuole elementari a Mel e a Sedico


VITTORIO VENETO – (gp) Torna l'incubo boati in Pedemontana. Un rumore sordo, molto simile a un'esplosione, ha messo in allarme tutta l'area tra Vittorio Veneto e Pieve di Soligo facendo tremare, come hanno riferito alcuni cittadini, finestre e arredi delle case.

Anche in Valbelluna è stato sentito distintamente il boato (a cui ne sarebbe seguito un secondo anchese si tratterebbe soltanto di un'eco) tanto che per precauzione sono state fatte evacuare due scuole elementari a Mel e a Sedico. Sono state però migliaia le persone che si sono riversate in strada. Il timore è che i boati possano avere delle conseguenze in merito alla stabilità dei terreni di tutta la zona, recentemente considerata dalla Regione Veneto come “area a rischio”.

Sono state decine e decine le chiamate arrivate al centralino dei vigili del fuoco ma al momento, oltre a non esserci stati danni di alcun tipo, non si conoscono le cause dei boati. Scartata subito l'ipotesi terremoto (l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia non ha infatti registrato alcuna scossa) l'attenzione delle forze dell'ordine allertate dai residenti si sta concentrando su una probabile esercitazione di alcuni caccia militari che, sorvolando la zona, avrebbero oltrepassato il muro del suono provocando i boati.