Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco di Treviso guarda in prospettiva: "Il Pd deve ripartire dai sindaci"

REGIONALI 2015, MANILDO: "SERVE FORMARE UNA CLASSE DIRIGENTE"

"Vittoria personale di Luca Zaia, la stessa cosa accaduta a Treviso"


TREVISO – La debacle di Alessandra Moretti alle regionali 2015 contro Luca Zaia avrà delle ripercussioni anche a livello locale nel Partito Democratico. Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo non cerca scuse ma ha già pronta la ricetta per invertire la tendenza dopo questa tornata elettorale: “E' necessario formare una nuova classe dirigente. Sicuramente bisogna capire cose si deve cambiare. I personalismi devono essere accantonati e io, in qualità di sindaco e rappresentante del Partito Democratico, ci metterò ancora di più la faccia e sarò ancora di più in prima linea. Non dobbiamo ragionare a spot ma avere degli obiettivi chiari per il futuro”. Un'opportunità è legata alla figura degli amministratori locali, che secondo il primo cittadino di Treviso devono tornare ad avere più importanza a livello regionale e creare dunque più appeal tra gli elettori. “Alessandra Moretti ha fatto una campagna elettorale generosissima. La sua sconfitta dimostra che la partita della politica si gioca sulle persone e, a conti fatti, è stata una vittoria personale di Luca Zaia. Come la vittoria alle comunali del 2013 a Treviso è figlia di un'affermazione personale del sindaco e della squadra che lo ha sostenuto”. Sulla base di questo ragionamento Giovanni Manildo si è fatto promotore di una riunione di tutti i sindaci del Pd della provincia per fare un'analisi per ripristinare il consenso politico con in consenso amministrativo.


Galleria fotograficaGalleria fotografica