Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gli inquirenti stanno valutando se infliggere anche il daspo

SCONTRI IN PREFETTURA: NOTIFICATI 19 FOGLI DI VIA

In tutto sono una cinquantina le denunce fatte scattare



TREVISO
– (gp) Dopo gli scontri avvenuti in piazza dei Signori, di fronte alla Prefettura, nel corso della manifestazione organizzata dai centri sociali, la Questura di Treviso ha rilasciato e notificato ben 19 fogli di via ad altrettante persone vicine al collettivo Ztl. Per i prossimi tre anni non potranno più mettere piede nel Comune di Treviso e gli inquirenti stanno studiando se sia possibile infliggere loro anche il daspo, ovvero il divieto a partecipare a qualsiasi tipo di manifestazione sportiva.

Tre fogli di via sono stati notificati a ragazzi trevigiani, mentre gli altri sono stati distribuiti a personaggi residenti a Padova, Trieste, Rovigo, Vicenza e Trento. I provvedimenti non riguardano le cinque persone fermate in piazza dalla polizia e accusate di resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, occupazione abusiva e manifestazione non autorizzata. In tutto sono una cinquantina le denunce a piede libero fatte scattare dalla magistratura trevigiana.