Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Banda di romeni sgominata dai carabinieri di Bassano

ASSALTI A BENZINAI E UFFICI POSTALI: QUATTRO ARRESTI

Cinque i colpi accertati tra le province di Padova e Treviso



TREVISO
- Blitz
dei carabinieri di Bassano del Grappa contro una banda di romeni che da mesi mettevano a segno colpi contro uffici postali, esercizi commerciali, distributori di benzina e altre realtà dove era possibile impossessarsi di denaro contante. Quattro le persone arrestate in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Vicenza. L'indagine dell'Arma è partita nello scorso febbraio dopo il tentato furto in un ufficio postale di Marostica.

L'attività investigativa condotta nell'immediatezza aveva, sin da subito, permesso ai carabinieri di rivolgere l'attenzione su un
gruppo di rumeni residenti tra le province di Padova e Treviso.
Per mesi gli investigatori hanno monitorato, di giorno e di notte, gli spostamenti e le abitudini degli indagati, tutti con precedenti, accertando il loro coinvolgimento in almeno cinque episodi.