Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caorle, la tragedia nel pomeriggio nella zona di Falconera

STRONCATO DA UN INFARTO IN SPIAGGIA, MUORE 55ENNE

La vittima è l'ex assessore Daniele Botteon di Godega


CAORLE - Un trevigiano di 55 anni, Daniele Botteon, ex assessore di Godega Sant'Urbano e dirigente della Fassa Bortolo, è morto ieri attorno alle ore 13 mentre si trovava nella spiaggia della zona di Falconera a Caorle. L'uomo è stato colto da un infarto che non gli ha lasciato scampo: era entrato poco prima in acqua per rinfrescarsi dalla calura. Inutili i soccorsi da parte dei bagnini del consorzio arenili che dopo aver riportato a riva il 55enne hanno tentato di salvargli la vita con l'uso del defibrillatore. Sul posto è giunto il Suem118 che ha inutilmente di rianimare per oltre 30 minuti l'uomo ed i carabinieri della stazione di Caorle. I funerali saranno fissati nelle prossime ore.