Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dall'incidente probatorio "nulla di penalmente rilevante"

ABUSI ALL'ASILO: IL CASO VERSO L'ARCHIVIAZIONE

Indagate tre maestre: atti sessuali con minori e maltrattamenti



TREVISO
- (gp) Nulla di penalmente rilevante. E' questa la conclusione del gip il quale, chiudendo l'incidente probatorio nel quale sono stati sentiti dodici bambini vittime di presunti abusi all'interno della scuola materna di via Belgio a San Paolo, ha inviato gli atti al pm che dovrà decidere come far proseguire l'inchiesta. Ma è probabile, visti gli elementi agli atti, che il fascicolo possa chiudersi con una richiesta di archiviazione.

Sotto accusa ci sono tre maestre della scuola materna, difese dagli avvocati Danilo Riponti e Stefania Inglese, iscritte nel registro degli indagati per le ipotesi di reato di atti sessuali con minori e maltrattamenti. A quanto emerso finora, le denunce presentate dalle famiglie dei minori coinvolti, rappresentati dagli avvocati Fabio Crea e Alessandra Nava, risulterebbero prive di fondamento. O almeno non sono state confermate dai diretti interessati i quali sarebbero stati vaghi nel ricostruire i presunti abusi e non avrebbero risposto a tutte le domande.

Ma alcune versioni dei fatti avrebbero comunque collimato con le accuse, segno che qualcosa, anche se di meno grave rispetto alle ipotesi di reato, potrebbe essere accaduto all'interno della scuola materna. Si tratterebbe magari più di punizioni nei confronti dei piccoli e non di certo di abusi sessuali. Elemento sul quale il pm titolare delle indagini, il sostituto procuratore Iuri De Biasi, dovrà esprimere un giudizio di merito da presentare poi al gip.

Potrebbe trattarsi di una richiesta di archiviazione o magari di una richiesta di rinvio a giudizio per l'accusa più lieve di abuso dei mezzi di correzione. Di certo c'è che, come sottolineato dal procuratore di Treviso Michele Dalla Costa pochi giorni dopo i fatti (era fine maggio), l'episodio del pugno sferrato a una delle maestre non ha permesso di indagare. Forse i video di quanto avveniva nell'asilo avrebbero potuto chiarire tutto molto prima, stabilendo se le accuse potessero essere fondate o inventate. Come sembra essere emerso, almeno dal punto di vista penale.