Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dall'incidente probatorio "nulla di penalmente rilevante"

ABUSI ALL'ASILO: IL CASO VERSO L'ARCHIVIAZIONE

Indagate tre maestre: atti sessuali con minori e maltrattamenti



TREVISO
- (gp) Nulla di penalmente rilevante. E' questa la conclusione del gip il quale, chiudendo l'incidente probatorio nel quale sono stati sentiti dodici bambini vittime di presunti abusi all'interno della scuola materna di via Belgio a San Paolo, ha inviato gli atti al pm che dovrà decidere come far proseguire l'inchiesta. Ma è probabile, visti gli elementi agli atti, che il fascicolo possa chiudersi con una richiesta di archiviazione.

Sotto accusa ci sono tre maestre della scuola materna, difese dagli avvocati Danilo Riponti e Stefania Inglese, iscritte nel registro degli indagati per le ipotesi di reato di atti sessuali con minori e maltrattamenti. A quanto emerso finora, le denunce presentate dalle famiglie dei minori coinvolti, rappresentati dagli avvocati Fabio Crea e Alessandra Nava, risulterebbero prive di fondamento. O almeno non sono state confermate dai diretti interessati i quali sarebbero stati vaghi nel ricostruire i presunti abusi e non avrebbero risposto a tutte le domande.

Ma alcune versioni dei fatti avrebbero comunque collimato con le accuse, segno che qualcosa, anche se di meno grave rispetto alle ipotesi di reato, potrebbe essere accaduto all'interno della scuola materna. Si tratterebbe magari più di punizioni nei confronti dei piccoli e non di certo di abusi sessuali. Elemento sul quale il pm titolare delle indagini, il sostituto procuratore Iuri De Biasi, dovrà esprimere un giudizio di merito da presentare poi al gip.

Potrebbe trattarsi di una richiesta di archiviazione o magari di una richiesta di rinvio a giudizio per l'accusa più lieve di abuso dei mezzi di correzione. Di certo c'è che, come sottolineato dal procuratore di Treviso Michele Dalla Costa pochi giorni dopo i fatti (era fine maggio), l'episodio del pugno sferrato a una delle maestre non ha permesso di indagare. Forse i video di quanto avveniva nell'asilo avrebbero potuto chiarire tutto molto prima, stabilendo se le accuse potessero essere fondate o inventate. Come sembra essere emerso, almeno dal punto di vista penale.