Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Valdobbiadene, appuntamento domenica prossima alle 17

AL "FASOL MENIN PLAYS" IL DUO DISSONANCE

Il concerto di Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghin


VALDOBBIADENE - Riprende a Valdobbiadene domenica 27 settembre alle 17.00 (ingresso 10 €) il "Fasol Menin Plays" con le fisarmoniche di Roberto Caberlotto e di Gilberto Meneghin che ci proporranno la musica di Johann Sebastian Bach, Maurice Ravel, dei contemporanei Francesco Schweizer, Fabrizio De Rossi Re e Andrea Talmelli."Un armadio vuoto che a poco a poco si popola di abiti nuovi, di taglio sartoriale, di capi vintage rimessi a modello, di fogge e colori. L'habitus della fisarmonica contemporanea ha questo di speciale: quel suo essere non essere uno strumento pop. Quindi bene gli effetti, bene le concessioni, ma necessario insieme andare al fondo delle sue possibilità espressive e soprattutto timbriche. Per costruire un repertorio però bisogna essere in due, forse in tre: da un lato il compositore che, affascinato dal suono o dall'effetto che può cavare dalle ance, sperimenta nuove soluzioni. Dall'altra l'interprete, che percorre una strada a volte solitaria ma perseverante, deciso a costruire una sua grammatica strumentale, lontano dalle facili seduzioni. E, ultima, la forza del passato che può parlare ancora con autorità e trasformarsi grazie alla pratica della trascrizione. Dall’incontro di diversi stimoli nasce Compositori ed Interpreti,un’iniziativa destinata a lasciare traccia nel futuro grazie alla lungimirante intuizione di creare un repertorio colto e attuale per la fisarmonica in duo.